venerdì 13 aprile 2018

IL CIBO E' SEMPRE PIU' IMMAGINE: MA E' SOLO UN'OSSESSIONE MODERNA?

Lo abbiamo chiesto agli storici Massimo Montanari e Danilo Gasparini

La domanda sembrava banale: ma nell'anticihità l'immagine contava così tanto nell'alimentazione, o il fatto che l'esigenza primaria era quella di nutrirsi faceva porre l'attenzione più al cibo che alla sua presentazione? Il quesito è ispirato dal tema di quest'anno del Master della Cucina Italiana, "Oltre l'immagine", che risuona come un richiamo alla priorità del gusto, al rispetto degli ingredienti, prima che alle esigenze della parte visiva. In un'epoca in cui, al ristorante, il piatto viene prima fotografato e postato su Instagram e solo dopo assaggiato, scoprire se questa è solo un'esigenza moderna o abbia le sue radici in qualcosa di ancestrale può essere una questione di grande importanza per un cuoco.

Noi l'abbiamo chiesto a due punti di riferimento della storia dell'alimentazione: i professori universitari Massimo Montanari e Danilo Gasparini, che a margine della loro lezione al Master della Cucina Italiana si sono prestati ad un dialogo davanti alla nostra telecamera. Sentiamone i passaggi più salienti.

condivi questa pagina