Cos’è stato il Master edizione 2013? Impossibile descrivere compiutamente i contenuti di cinque mesi di lezione durante i quali i nostri allievi hanno incontrato chef stellati, famosi maestri pasticcieri, esperti di alimentazione, personalità del mondo dell’enogastronomia, senza dimenticare le visite aziendali ad alcune significative realtà produttive del settore agroalimentare.

E allora, senza voler essere per questo esaustivi di tutto ciò che è accaduto in 800 ore di lezione, ecco un piccolo diario di alcune giornate al Master, così da dare un “assaggio” dell’esperienza vissuta dai nostri allievi, le loro scoperte, le loro emozioni.

Lezione di Team Building con Roberto Gesuato

4 febbraio

Lezione di Team Building con Roberto Gesuato

Come superare le difficoltà che possiamo incontrare nel nostro percorso professionale? Roberto Gesuato, docente di Team Building del Master della Cucina Italiana, durante la sua lezione ha voluto condividere con gli allievi questo concetto: "Possediamo dentro di noi qualità mentali e spirituali che ci offrono quanto occorre per superare anche ciò che sembra apparentemente impossibile. Per oltrepassare gli ostacoli e porci al di sopra di ogni cosa dobbiamo però imparare a pensare a “come" fare, invece che pensare al “se" ce la possiamo fare".

Lezione di Storia della Gastronomia con Alfredo Pe

8 febbraio

Lezione di Storia della Gastronomia con Alfredo Pelle

La lezione di Alfredo Pelle - gastronomo, giornalista, ma soprattutto uomo di grande cultura - è stata un incontro tra due generazioni: da una parte i nostri giovani allievi, con tanta voglia di conoscere ed apprendere, dall’altra l’esperto che racconta tante affascinanti storie della tradizione culinaria italiana, le sfide di quanti hanno contribuito a farla grande nel mondo e mille curiosi aneddoti. Il tutto con l’obiettivo di stimolare i nostri cuochi a una riflessione: innovare partendo dalla conoscenza. Altrimenti, come si fa ad apportare qualcosa di nuovo in cucina, se non si conoscono, se non si sa come vanno fatti, i piatti che già hanno una storia? Pelle ha acceso il dibattito e la curiosità degli allievi, lasciando loro la sensazione di avere incontrato un grande Maestro.

Lezione di Chimica e Fisica degli Alimenti

11 febbraio

Lezione di Chimica e Fisica degli Alimenti

Per gli allievi del Master potevano sembrare un’eternità. Non però se il professore in questione è una personalità come Davide Cassi, Direttore del Laboratorio di Fisica Gastronomica dell’Università di Parma.
Con lui gli allievi hanno cominciato ad affrontare e sperimentare le basi scientifiche della cucina e le ore sono scivolate via ad un ritmo coinvolgente. Perché il professor Cassi ha approfondito il ruolo del tempo (non solo delle cotture, anche della dispersione del gas in un sifone, ad esempio) e quello della geometria (vale a dire la forma e struttura degli alimenti) nella gastronomia moderna.
Per gli allievi del Master si è aperto così un nuovo territorio da esplorare: quello del “design sensoriale”. Attraverso le conoscenze scientifiche, infatti, lo chef adeguatamente preparato può progettare, fin nei minimi particolari, le caratteristiche sensoriali dei piatti che intende realizzare.

Visita al mercato del Pesce di Rialto, Venezia

13 febbraio

Visita al mercato del Pesce di Rialto, Venezia

Tutti al mercato del pesce di Rialto, a Venezia, attorno al banco di Marco Bergamasco, per apprendere tanti segreti sul pesce dell’Adriatico da un grande esperto in materia, non a caso fornitore di pregiati ristoranti. La straordinaria passione di Marco ha messo subito a suo agio la brigata, stimolandone le domande, alcune delle quali hanno ricevuto risposta tramite assaggi “live” di pesce crudo. La morale della giornata? Cari cuochi, se volete davvero capire gli ingredienti che utilizzate e ottenere il meglio, non chiudetevi in cucina!!!

Lezione di Storia della Cucina Italiana con i prof

15 febbraio

Lezione di Storia della Cucina Italiana con i professori Massimo Montanari e Danilo Gasparini

“E’ importante avere consapevolezza del nuovo, ma ciò è possibile solo avendo consapevolezza dell’antico”. Questa frase del professor Massimo Montanari, uno dei massimi esperti di Storia dell’alimentazione e docente all’Università di Bologna, riassume bene il senso degli approfondimenti di Storia della Cucina Italiana tenutesi al Master. Perché, come ha sottolineato Montanari già dalla sua prima lezione: “Non esiste nessuna innovazione se non siamo consapevoli della tradizione che stiamo innovando. La cultura, infatti, anche quella della cucina, è un elemento storico dinamico che si trasforma in continuazione”

Lezione di arte ed estetica con Filippo Maglione

18 febbraio

Lezione di arte ed estetica con Filippo Maglione

Ingredienti inusuali - per uno chef - quelli della lezione di Arte ed estetica: “ingredienti” del pensiero, dosati dal docente in un “piatto” che ha messo assieme Socrate, Platone, Hegel fino al contemporaneo Severino, per arrivare alle basi dell’estetica e quindi dell’arte.
Dopo queste lezioni abbiamo avuto un'ulteriore conferma sul fatto che per essere un cuoco eccellente non serve solo una grande preparazione tecnica.

Lezione di Nutrizione ed Igiene con Mauro Defenden

19 febbraio

Lezione di Nutrizione ed Igiene con Mauro Defendente Febbrari

Sapete che cos’è la gastrosofia? Durante una lezione del Master della Cucina Italiana ricca di spunti e di curiosità, lo ha spiegato il medico endocrinologo Mauro Defendente Febbrari: “La Gastrosofia è l’insieme dei nostri atteggiamenti nei confronti dell’alimentazione – ha detto -, atteggiamenti che dovrebbero rispettare la regola delle tre “C”: Conoscenza, Coerenza e Continuità”. E rispettare le tre “C permette di evitare rinunce e demonizzazioni del cibo, sostituendole con un responsabile vietato vietare”.

Lezione di Tecniche di cucina con il macellaio Fra

20 febbraio

Lezione di Tecniche di cucina con il macellaio Franco Cazzamali

Fegato, cuore, diaframma, trachea, rognone, lingua, testina…: una volta le avremmo chiamate, quasi in modo dispregiativo, frattaglie. Oggi c’è un modo più nobile di definirle: Quinto Quarto.
Ciò che spesso è considerato solo lo scarto della macellazione, ora lo stanno riscoprendo in molti, compreso i grandi chef. E a spiegarci come fare è arrivato al Master un maestro della macelleria: Franco Cazzamali. Che ha spiegato anche perché è giusto ritornare alle abitudini del passato, quando questi prodotti venivano diffusamente utilizzati in cucina. Una lezione, questa, a cui è seguita una “seconda puntata” sul tema “Dai crudi ai cotti”, ovvero come un unico taglio di carne possa essere utilizzato per fare le più svariate preparazioni, “giocando” sulle consistenze e sulle cotture.

Lezione di Analisi Sensoriale con Lorenzo Dante Fe

21 febbraio

Lezione di Analisi Sensoriale con Lorenzo Dante Ferro

Quanto conta l’olfatto in cucina? E’ fondamentale e a dimostrarcelo è stato il docente Lorenzo Dante Ferro, uno dei più conosciuti maestri profumieri italiani che ha iniziato le sue lezioni spiegando le basi teoriche dell’arte profumiera: storia, strumenti, memoria olfattiva, psicologia e sociologia dell’olfatto. Un primo step di un programma molto complesso che ha l’obiettivo di far capire agli allievi che “prima di tutto si mangia con il naso”.

Lezione di tecniche di Cucina con lo chef Diego Ma

22 Febbraio

Lezione di tecniche di Cucina con lo chef Diego Magro

Un tema evocativo per una delle tante lezioni di tecniche di cucina tenuta dallo chef Diego Magro: “La semplicità è complessa”. In questo caso ci viene naturale una similitudine con il cinema: in cucina non servono “effetti speciali” per creare un piatto eccellente. Conta molto di più una sceneggiatura ben scritta (la ricetta) e la geniale regia di un grande chef.

Lezione di panificazione con Ezio Marinato

6 marzo

Lezione di panificazione con Ezio Marinato

Al Master della Cucina Italiana si è fatto pure il pane! Iniziando dalle basi, vale a dire la corretta gestione del prefermento (e dei suoi tempi), che ha una diretta conseguenza, tra l’altro, sui profumi e sull’acidità. Il docente? Ezio Marinato, uno dei massimi esperti di panificazione. Tra le tante “chicche” del suo insegnamento anche la capacità di distinguere se un impasto è stato eseguito in modo corretto: Come? Controllando la maglia glutinica.

Lezioni di Tecniche di cucina Enrico Zallot (Koppe

7 marzo

Lezioni di Tecniche di cucina Enrico Zallot (Koppert Cress)

Crescioni e fiori eduli: i nostri allievi hanno cominciato a conoscerli bene grazie ad una illuminante lezione di Enrico Zallot (dell’azienda olandese Koppert Cress, leader in questi prodotti), che ne ha spiegato caratteristiche e utilizzo. E poi tutti in cucina con lo chef Diego Magro, per applicare immediatamente quanto appreso, preparando piatti davvero particolari.

Lezione di gustoendocrinologia

12 marzo

Lezione di gustoendocrinologia

Avete mai sentito parlare di gustoendocrinologia, gustoneurologia e gustoimmunologia? Sono le nuove frontiere della scienza del gusto e a spiegarne i principi e gli sviluppi ai nostri allievi è stato Mauro Defendente Febbrari, medico endocrinologo e docente di Nutrizione ed Igiene. E’ stata una lezione affascinante, che ci ha fatto scoprire nuove potenzialità per la cucina: a cominciare dalla possibilità di curarci, in modo assolutamente naturale, attraverso il cibo, agendo sul sistema sensoriale. E per sottolineare ancor di più l’importanza della sensorialità in cucina, la lezione ha avuto anche un finale a sorpresa: la dimostrazione pratica (attraverso la preparazione di piatti da parte dei singoli allievi a cui sono seguiti assaggi “alla cieca” da parte del docente) che è possibile riconoscere l’identità di un cuoco solo gustando un suo piatto.

Comunicazione con il giornalista Antonio Di Lorenz

15 marzo

Comunicazione con il giornalista Antonio Di Lorenzo

Mai come in questo periodo si parla di “esposizione mediatica” degli chef. Ed è indubbio che oggi, con la grande attenzione riservata all’enogastronomia da parte di giornali, tivù ed Internet, la comunicazione rivesta un ruolo essenziale nelle competenze di un cuoco che mira all’eccellenza. Proprio questo è stato il punto di partenza delle lezioni del giornalista Antonio Di Lorenzo (Caporedattore de Il Giornale di Vicenza ed esperto di cucina e gastronomia) per insegnare ai nostri allievi le regole per una comunicazione coerente ed efficace.

Tecniche di cucina con lo chef Diego Magro

19 marzo

Tecniche di cucina con lo chef Diego Magro

No carne, no uova, no latte e derivati. Insomma, nessun prodotto di origine animale è entrato in cucina in questa lezione del Master. Per dimostrare ai nostri allievi che questa scelta non è una rinuncia al gusto, anzi! E non è stata l’unica lezione vegetariana o vegana di tutto il corso, anzi!

Lezione di Pasticceria con  Ascanio Brozzetti

20 marzo

Lezione di Pasticceria con Ascanio Brozzetti

Si possono realizzare dei prodotti di pasticceria di altissimo livello senza utilizzare alcuni ingredienti classici come uova, latte, zucchero? Certo che sì! E ce lo ha dimostrato, nel corso del Master, uno dei massimi esperti di pasticceria naturale, Ascanio Brozzetti (chef responsabile della pasticceria in Alajmo Spa), in una lezione molto “alternativa”. “Latte” di riso, di cocco, di mandorla, di nocciola. Sciroppo d’agave o di riso: ecco alcuni ingredienti usati dagli allievi in questa lezione sulla pasticceria naturale.

Lezione di sommellerie e abbinamenti enologici con

4 aprile

Lezione di sommellerie e abbinamenti enologici con Angelo Sabbadin

Il suolo dove sono piantati i vigneti è in grado di “mettere la firma” su un vino? Angelo Sabbadin, uno dei più conosciuti professionisti italiani, ha voluto affrontare il tema con i nostri allievi, in una degustazione davvero speciale mirata a far percepire l’influenza del suolo formato di trachite vulcanica e argilla in un vino fatto degustare per l’occasione. E per far capire meglio di cosa stiamo parlando Sabbadin ha anche portato in aula un barattolo contenente un po’ di terreno di coltivazione.

Cucina d’Autore con Moreno Cedroni

15 aprile

Cucina d’Autore con Moreno Cedroni

Una lezione da fiaba, quella dello chef Moreno Cedroni al Master. Il protagonista? Pollicino, uno dei suoi “pezzi forti”, un piatto preparato assieme agli allievi e che conta ben 26 passaggi. E’, un po’, il simbolo della cucina del cuoco stellato del ristorante La Madonnina del Pescatore a Senigallia (An), che con gli allievi ha voluto ripercorrere, in due giorni, la folosofia che sta alla base del suo successo.

Cucina d’Autore con Gennaro Esposito

8 aprile

Cucina d’Autore con Gennaro Esposito

Cucinare degli spaghetti al pomodoro? Sembra la cosa più semplice del mondo! Ma non è proprio così, se lo chef due stelle Michelin Gennaro Esposito, chef del ristorante stellato La Torre del Saracino (di Vico Equense, Na), ha dedicato, al Master, molto spazio all’argomento. E ne abbiamo avuto la riprova seguendo la sua lezione: da come si riconosce la migliore pasta (prima di tutto) alla sua giusta cottura, fino alla preparazione di un sugo davvero speciale.

Visita al Molino Quaglia

20 aprile

Visita al Molino Quaglia

Siamo andati in uno dei “templi” italiani della farina: il Molino Quaglia di Vighizzolo d’Este (PD), per farci spiegare tutti i processi che portano questo prodotto nelle nostre cucine. Abbiamo visitato le linee di produzione, approfondito i processi di tostatura e burattatura e poi siamo passati agli assaggi, degustando alcuni prodotti per individuare le diverse caratteristiche delle farine. Un altro tassello fondamentale nella formazione del nostro Master!

Lezione di Sommellerie e abbinamenti enologici con

23 aprile

Lezione di Sommellerie e abbinamenti enologici con Angelo Sabbadin

La Borgogna, una regione vitivinicola che rappresenta un vero “metro di paragone” per il mondo del vino. E ne abbiamo, ovviamente, parlato anche al Master. Come? Angelo Sabbadin, docente di sommellerie, riassume così il contenuto di una sua lezione sul tema: “In una regione così piccola c’è un incredibile concentrato di storia, cultura, tradizione, sapienza. Ogni volta che degustiamo un vino di questa regione, oltre cha a mettere in gioco tutto i sensi, facciamo un tuffo nella storia. Ci spostiamo al Medioevo, quando i monaci benedettini e cistercensi, che avevano già sviluppato il concetto di qualità del vino, hanno selezionato le parcelle migliori facendole circondare da muretti.
E arriviamo ai giorni nostri, in cui queste piccole parcelle rappresentano “il meglio del meglio”, i Grand Crus, le migliori espressioni del Pinot Noir di Borgogna. Definirli vini è riduttivo, sono molto di più: un concentrato di emozioni. Quanto più sensibile sarà il degustatore, tante più sfumature potrà trovare dentro al bicchiere. Questi vini ti portano direttamente in vetta”.

Visita alla distilleria Capovilla

26 aprile

Visita alla distilleria Capovilla

Per un cuoco che punta sulla qualità, la conoscenza diretta dei fornitori, della loro storia e passione per il lavoro, sono fondamentali. Ed è questo uno dei concetti principali che fanno da sfondo a tutta l’attività del Master. In una delle nostre visite aziendali siamo andati in un luogo magico, a Rosà (Vi), a conoscere il grande maestro dell’arte della distillazione Vittorio Capovilla., che ci ha ricevuto nella sua azienda e ci ha mostrato “in diretta” il procedimento di lavorazione fino all’affascinante momento della sigillatura a mano, una ad una, delle sue bottiglie

Lezione di Cucina d’Autore con lo chef Giancarlo P

29 aprile

Lezione di Cucina d’Autore con lo chef Giancarlo Perbellini

Un altro grand chef per gli allievi del Master: Giancarlo Perbellini, due stelle Michelin con il suo ristorante di Isola Rizza (VR) e uno dei Cavalieri della Cucina Italiana. Con lui, al Centro Formazione Esac, si sono vissuti momenti di grande cucina e di grande pasticceria. “L’uovo è una delle componenti fondamentali della cucina e per questo ho voluto incentrare la mia lezione su questo prodotto”. Così Perbellini ha spiegato agli allievi il titolo della sua prima giornata al Master: “Dall’uovo all’uovo”. Questo fondamentale ingrediente è stato utilizzato in modo creativo in tutti i piatti realizzati: dagli appetizer, ai primi e secondi, fino ad un fantastico soufflé per dessert.

Lesione di agraria e zootecnia con Filippo Scorteg

2 maggio

Lesione di agraria e zootecnia con Filippo Scortegagna

Gli chef stellati che hanno fatto lezione al Master lo hanno sottolineato più volte: la scelta delle materie prime è essenziale. Per questo le lezioni di Agraria e Zootecnia tenute dall’agronomo Filippo Scortegagna sono state così importanti: con lui siamo partiti dalla terra, valutandone le differenti tipologie, per arrivare poi ai frutti che essa offre. Abbiamo attraversato la fisiologia vegetale, per scoprire come dai minerali del suolo si ottengono i frutti delle piante. Abbiamo analizzato le differenti parti delle piante scoprendone differenze e peculiarità. Abbiamo, infine, valutato gli aspetti che concorrono alla determinazione di alimenti di qualità: l'ambiente, il clima, la stagionalità, il rispetto della natura, l'intelligenza dell'uomo.
Infine siamo andati in visita a due produttori agricoli che puntano su passione e qualità, toccando con mano la realtà agricola per conoscerne i colori, i sapori e i profumi. Una grande esperienza, davvero!

Lezione di Cucina d’Autore con Mauro Uliassi

6 maggio

Lezione di Cucina d’Autore con Mauro Uliassi

Per ogni sapore, un ricordo, un'emozione. Lo abbiamo provato in una lezione incredibile dello chef stellato, e Cavaliere della Cucina Italiana, Mauro Uliassi dell’omonimo ristorante di Senigallia (An). Che ci ha sorpreso con piatti come i calamaretti "Rimini Fest" o la "Pasta con mare da bora". “Con questa lezione – ci ha spiegato lo chef - ho cercato di comunicare, attraverso i piatti, il mio entusiasmo e la mia passione per questo mestiere”.

Lezione di Management aziendale con Raffaele Alajm

9 maggio

Lezione di Management aziendale con Raffaele Alajmo

Management aziendale: non solo food cost, ma tutto ciò che fa funzionare un ristorante. Raffaele Alajmo lo ha detto chiaramente, nella sua lezione agli allievi del Master: “Un ristorante non è solo uno chef, non è solo lo studio e la proposta di un piatto, è l’organizzazione di una piccola azienda, tra l’altro particolarmente articolata, perché va dall’acquisto della materia prima alla sua trasformazione, fino alla vendita”. Dunque allo non bastano solo il talento e le capacità tecniche per avere successo, deve avere dimestichezza anche con i principi fondamentali che stanno alla base del buon andamento economico e gestionale di un’impresa.

Visita alla produzione di Asparago Bianco di Bassa

15 maggio

Visita alla produzione di Asparago Bianco di Bassano Dop

Qual è uno dei prodotti di stagione che segnano il risveglio primaverile della cucina? Sicuramente l’asparago. E allora siamo andati a scoprirne tutte le tecniche di coltivazione direttamente in azienda, puntando su una delle Dop italiane eccellenti: l’Asparago Bianco di Bassano Dop. Ad illustrarci tutte le fasi di produzione, fino all’affascinante momento della legatura finale a mano, è stato il presidente del Consorzio di tutela del prodotto, Pietro Giorgio Bizzotto, che si è sottoposto al fuoco di fila delle domande dei nostri allievi.

Lezione di Pasticceria d’Autore con Luigi Biasetto

16 maggio

Lezione di Pasticceria d’Autore con Luigi Biasetto

Una lezione particolare quella del Maestro pasticciere Luigi Biasetto al Master. Una full immersion teorica, in aula, di tecnica della pasticceria e poi “via libera” alla creatività degli allievi, che si sono lanciati in alcune personali realizzazioni. Quindi il tocco finale del Maestro Biasetto, con tanti consigli per fare sempre meglio.

Lezione di Pasticceria d’Autore con Gianluca Fusto

23 maggio

Lezione di Pasticceria d’Autore con Gianluca Fusto

Gianluca Fusto al Master della Cucina Italiana. Un grande pasticcere che ha saputo trasferire agli allievi la sua infinita passione per questo mestiere, realizzando alcune specialità davvero originali del suo ricco repertorio di creazioni protagoniste, anche, di un libro.

Lezione di Pasticceria d’Autore con Corrado Assenz

29 maggio

Lezione di Pasticceria d’Autore con Corrado Assenza

Gelato all’asparago, al pepe nero, al peperone. Oppure un “piatto” (perché, come chiamarlo altrimenti?) capace di dare emozioni fortissime: Granita di mandorle sormontata di peperoncino candito, con la sorpresa finale di un’ostrica adagiata al fondo. Per dire: il sole, il calore della terra e il gusto di mare in un’unica incredibile sensazione.
Corrado Assenza ci ha insegnato molto di più che creare dei grandi gelati: ci ha fatto rivivere, in tre giorni al Master, la filosofia del suo Caffè Sicilia e la sua personale visione della pasticceria e della cucina.

Lezione di Cucina d’Autore con Chicco Cerea

27 maggio

Lezione di Cucina d’Autore con Chicco Cerea

Un incontro con uno dei più quotati chef italiani: Chicco Cerea, chef 3 stelle Michelin del ristorante Da Vittorio di Brusaporto (BG). Con lui una lezione a tutto campo: primi, secondi e i suoi fantastici dessert.

Festa a Vico

3 giugno

Festa a Vico

Tre giorni davvero incredibili: i nostri allievi hanno cucinato fianco a fianco dei grandi cuochi in occasione della "Festa a Vico", la kermesse enogastronomica (che ha uno scopo benefico), organizzata dallo chef Gennaro Esposito, che dopo aver tenuto due giorni di lezioni al Master ha deciso di invitare i ragazzi a partecipare a questo evento unico nel suo genere.

Visita alla Distilleria Bortolo Nardini

5 giugno

Visita alla Distilleria Bortolo Nardini

La Bortolo Nardini di Bassano del Grappa è uno dei nomi più conosciuti nella produzione di distillati. L’azienda ci ha aperto le porte dell’area Bolle, dove si trovano il laboratorio di ricerca e controllo della qualità dei prodotti (che ha subito attirato la nostra curiosità e sollecitato le nostre domande), nonché un auditorium.

Lezione di Cucina d'Autore con Giovanni Santini

10 giugno

Lezione di Cucina d'Autore con Giovanni Santini

"Mi sembra giusto partire, in questa lezione, dalla storia della mia famiglia: dalle generazioni che si sono succedute lavorando con serenità e con felicità per proporre un’idea di cucina che fosse identificativa di un luogo".
Giovanni Santini, chef del ristorante Dal Pescatore (a Canneto sull’Oglio- Mn) assieme alla madre Nadia - premiata nel 2013 come miglior cuoca al mondo - ha esordito così nella sua lezione al Master. Un tuffo nelle radici profonde di una famiglia, di un territorio, di una grande tradizione. Creare i primi piatti e soprattutto la pasta, sotto la guida dello chef ci ha fatto respirare l'aria di quella cucina italiana autenticamente legata ai sapori dei nostri luoghi.

Lezione di Cucina d’Autore con Davide Scabin

13 giugno

Lezione di Cucina d’Autore con Davide Scabin

Una lezione molto particolare quello riservata agli allievi del Master dallo chef Davide Scabin del ristorante Combal.Zero di Rivoli (To): otto fitte ore d’aula dedicate alla progettazione di un piatto personale da parte di ciascun allievo, sotto la guida dello chef stellato, culminate, il giorno dopo, nella preparazione della pietanza. E poi un vero e proprio esame finale: ogni allievo ha sottoposto la sua creazione allo chef che, nella degustazione, ha scovato pregi e difetti, dispensando complimenti, consigli, ma anche qualche severa critica.

Lezione di Cucina d’Autore con Massimiliano Alajmo

17 giugno

Lezione di Cucina d’Autore con Massimiliano Alajmo

Massimiliano Alajmo è l’unico grande chef al mondo a non aver ricamato nella divisa il proprio nome, ma un bambino che gioca con le pentole. Gusto e Gioco, perché in cucina si impara sempre, si sperimenta imparando, ci si diverte. Così è stata l’indimenticabile lezione di Massimiliano Alajmo, chef tre stelle Michelin de “Le Calandre” di Sarmeola di Rubano (PD). Un giorno che rimarrà indelebile nella storia degli allievi del Master della Cucina Italiana

Lezione di Cucina d’Autore con Andrea Berton

18 giugno

Lezione di Cucina d’Autore con Andrea Berton

E’ un finale in crescendo quello del Master. Nelle ultime settimane, infatti, si sono susseguite le lezioni degli chef Cavalieri della Cucina Italiana. Come, Andrea Berton che con i nostri allievi ha preparato, tra gli altri, alcuni dei suoi piatti "simbolo": il "Risotto con gambero crudo" e il "Pane e gianduia".

Lezione di Cucina d’Autore con Ciccio Sultano

24 giugno

Lezione di Cucina d’Autore con Ciccio Sultano

La lezione dello chef stellato e Cavaliere della Cucina Italiana Ciccio Sultano (del ristorante Duomo di Ragusa Ibla) ci ha fatto innamorare ancor più della sua terra, la Sicilia, e in generale della grande ricchezza gastronomica racchiusa in ogni angolo del nostro Belpaese.

Lezioni di Cucina d’Autore con Antonino Cannavacci

26 giugno

Lezioni di Cucina d’Autore con Antonino Cannavacciuolo

Tradizione e fantasia, tecnica e conoscenza e un’infinita passione per il lavoro: così lo chef stellato Antonino Cannavacciuolo (Villa Crespi, sul Lago d’Orta in provincia di Novara) ha creato nelle cucine del Master le sue personali ricette, regalandoci preziosi suggerimenti e momenti indimenticabili

Cerimonia di consegna degli attestati di frequenza

1 luglio

Cerimonia di consegna degli attestati di frequenza e lectio magistralis di Massimiliano Alajmo

La cerimonia di consegna degli attestati di frequenza del Master non è stata la solita passerella con le rituali foto di gruppo, ma ha rappresentato un momento molto significativo anche da un punto di vista della cultura della cucina italiana. Merito della “lectio magistralis” dello chef Massimiliano Alajmo, che ha aperto la giornata regalandoci una lezione dal tema “Madre in Italy”, curiosamente aperta da spruzzi di un profumo che ricorda l’infanzia e una “colazione” molto originale. Per dire che il successo della cucina italiana, è proprio determinato dall’essere, in qualche modo, la “cucina della mamma”. Cosa intende lo chef con questa frase? Per capirlo basta guardare il video della lezione a questo link.